• Compagnie de Saint‐Gobain (Saint‐Gobain) ha acquisito dalla famiglia Burkard la Schenker‐Winkler Holding AG (SWH)
  • Saint‐Gobain/SWH ha venduto il 6,97% del pacchetto azionario di Sika AG (Sika) a Sika per un importo totale di 2,08 miliardi CHF
  • Saint‐Gobain conserva una partecipazione del 10,75% in Sika attraverso SWH per almeno due anni
  • Sika convoca l'assemblea degli azionisti per presentare una classe unica di azioni, la cancellazione dell'opting out e l'eliminazione delle limitazioni alla cessione del 5% e per annullare il pacchetto azionario del 6,97% acquisito da SWH
  • Le parti cessano tutte le azioni legali
  • Sika e Saint‐Gobain intendono ampliare il reciproco rapporto commerciale esistente

Sika, la famiglia Burkard e Saint‐Gobain hanno firmato accordi che mettono fine e concludono la loro disputa a vantaggio comune delle parti interessate e dei rispettivi azionisti e portatori d'interesse. Ecco come si sono accordate:

Saint‐Gobain ha acquisito SWH – Sika ha acquisito azioni nominative pari al 6,97% del capitale azionario di Sika
Saint‐Gobain ha acquisito tutte le azioni in circolazione di SWH dalla famiglia Burkard ad un prezzo d'acquisto di 3,22 miliardi CH. Questo riflette un aumento di oltre 500 milioni CHF rispetto al prezzo di acquisto concordato nel dicembre 2014 tra Saint‐Gobain e la famiglia Burkard, considerando l'aumento del valore di Sika dal 2014. Sika ha acquistato il 6,97% del pacchetto azionario di Sika da SWH (pari a un diritto di voto del 23,7%) per un importo totale di 2,08 miliardi CHF. Questo importo comprende una maggiorazione di 795 milioni CHF rispetto al valore di mercato al 4 maggio 2018.

Termite del contenzioso, revisione speciale, periti speciali
Tutti i contenziosi avranno fine. Inoltre, si intende proporre agli azionisti di Sika di terminare il mandato dei Periti speciali.

Introduzione “un'azione, un voto”
Sika convocherà un'assemblea straordinaria degli azionisti (ASA) per l'11 giugno 2018 e proporrà di:
- annullare il pacchetto azionario del 6.97% acquisito da SWH tramite una riduzione di capitale
- convertire tutte le azioni in una sola classe di azioni nominative (“un'azione, un voto”) con un rapporto di 1:60 (basato su azioni al portatore)
- eliminare le limitazioni alla cessione del 5%
- eliminare la clausola di opting‐out

SWH, interamente posseduta da Saint‐Gobain al momento dell'ASA, voterà a favore di tutte le delibere. Urs F. Burkard, Jürgen Tinggren e Willi Leimer si sono dimessi dal Consiglio di Amministrazione di Sika. Tutti gli amministratori indipendenti continueranno a prestare servizio nell'azienda e nel tempo cercheranno di rafforzare il consiglio con nuove nomine.

Rapporto futuro tra Saint‐Gobain e Sika
Il rapporto futuro tra Saint‐Gobain e Sika sarà sia a livello di azionista che commerciale: Saint‐Gobain diventerà azionista di Sika tramite SWH. Dopo l'ASA avrà il 10,75% dei voti e del capitale di Sika. Le parti hanno concordato obblighi di incedibilità (due anni) e di sospensione (fino al 10,75% per quattro anni, fino al 12,875%per i due anni successivi) per quanto riguarda il pacchetto azionario di Saint‐Gobain in Sika. In caso di prevista vendita, queste azioni verranno prima offerte a Sika fino al 10,75%. I due gruppi continueranno nel reciproco rapporto commerciale esistente e cercheranno anche di ampliarlo in aree di mutuo vantaggio, mantenendo e rispettando l'indipendenza economica e legale di ciascun gruppo. Sika finanzierà questa transazione tramite un finanziamento ponte da parte di UBS. Di conseguenza, Sika intende ottimizzare la sua struttura di capitale tramite emissione di titoli di debito e titoli similari, pur mantenendo sia il rating al grado di investimento che la flessibilità finanziaria per finanziare la strategia di crescita stabilita dell'azienda.

Paul Hälg, Presidente del Consiglio d'Amministrazione di Sika e Paul Schuler, AD di Sika: “Il Consiglio e la Direzione del Gruppo di Sika accolgono favorevolmente questo risultato positivo. Questa soluzione è immediatamente vantaggiosa per i nostri azionisti ed apre la strada ad un nuovo capitolo della nostra storia di successo. Sika continua ad impegnarsi per un solido rating del credito al grado di investimento S&P. L'introduzione di una struttura di governance moderna assicurerà a Sika una base stabile per accelerarne la crescita. I maggiori ringraziamenti vanno ai nostri dipendenti che con la loro dedizione e fedeltà hanno reso possibile il grande successo di Sika ed anche questa soluzione.”

Urs F. Burkard, portavoce della famiglia Burkard: “Siamo lieti che Saint‐Gobain, un importante cliente Sika, sia ora il maggiore azionista dell'azienda. La soluzione raggiunta dalle parti coinvolte prende in considerazione gli interessi di tutti gli azionisti e costituisce la base per proseguire nella storia di successo di Sika. La principale preoccupazione della famiglia è sempre stata garantire il successo e la prosperità di Sika a lungo termine.”

Pierre André de Chalendar, Presidente e AD di Saint‐Gobain: “È una soluzione estremamente positiva per Saint‐Gobain, sia da un punto di vista finanziario sia strategico. Concretizziamo un risultato netto positivo significativo di oltre 600 milioni EUR per i nostri azionisti. Conserviamo anche una partecipazione di minoranza in una grande azienda e potenzieremo il rapporto tra i due gruppi.